Taranto: operaio folgorato da una scarica elettrica, grave ma vivo grazie al massaggio cardiaco di un poliziotto. Video intervista.

Grave incidente sul lavoro la notte scorsa in via Garibaldi nella città vecchia di Taranto, dove sono in corso lavori di adeguamento delle linee elettriche.

Durante i lavori in uno scavo per il ripristino di un cavo ad alta tensione un operaio di 31 anni, dipendente di una ditta di Genzano di Roma, è stato investito da una scossa elettrica da 20mila volt. Ricevuta la segnalazione della forte esplosione avvenuta sul posto sono intervenuti gli agenti di un equipaggio delle Volanti. Dopo aver allontanato la folla che si era avvicinata alla zona del cantiere, i poliziotti hanno prestato soccorso all’uomo, riverso esamine sulla strada, con evidenti ustioni su gran parte del corpo. Il lungo e continuo massaggio cardiaco praticato da uno degli agenti ha permesso di tenere in vita la vittima dell’incidente fino all’arrivo, anch’esso tempestivo, dei sanitari del 118, nel frattempo allertati dalla Sala Operativa 113. L’operaio è stato ricoverato con urgenza in prognosi riservata presso il reparto rianimazione del SS. Annunziata. Sul posto anche il personale della Polizia scientifica per i primi rilievi del caso. In corso indagini per accertare la dinamica dell’incidente.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: