Taranto: bimbo di tre anni si chiude in casa da solo, liberato dai poliziotti

Si chiude in casa da solo. E’ la disavventura di un bimbo di tre anni che nella tarda mattinata di ieri mentre i genitori erano sul pianerottolo di casa, era rientrato repentinamente nell’appartamento chiudendo dietro di sé la porta d’ingresso e inserendo anche il chiavistello manuale. Ai genitori non è rimasto che chiedere aiuto alle Forze dell’ordine. Gli Agenti della Squadra Volante, su indicazione della Sala Operativa 113, sono giunti sul posto, una via del centro, ed hanno subito incontrato i genitori del bimbo che vista la situazione erano visibilmente agitati. La preoccupazione maggiore del padre del bimbo scaturiva, tra l’altro dal fatto che l’appartamento , sito a quinto piano dello stabile, aveva anche una finestra del balcone aperta, con il concreto rischio quindi che il piccolo potesse sporgersi e precipitare nel vuoto.
Dopo vari e inutili tentativi di forzare la porta d’ingresso, gli Agenti considerando l’urgenza di raggiungere il bimbo chiuso in casa, hanno notato un ponteggio esterno allo stabile interessato. Con l’aiuto di un operaio presente sul posto, sono riusciti rapidamente ad arrampicarsi fino a raggiungere il quinto piano e ad introdursi nell‘appartamento scongiurando definitivamente il pericolo. Fortunatamente per tutti la vicenda si è conclusa solo con un grande spavento.

polizia

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: