Taranto: aggressione al Pronto Soccorso del SS. Annunziata. Un arresto

In preda ad un forte stato di agitazione, si era impossessato di ferri chirurgici e di alcune siringhe minacciando pazienti e personale sanitario e bloccando di fatto l’attività del Pronto Soccorso.

E’ accaduto ieri pomeriggio presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale SS. Annunziata di Taranto. Protagonista dell’ennesima aggressione nei confronti di medici e infermieri è stato un tarantino di 38 anni attualmente in regime degli arresti domiciliari. Ricevuta la segnalazione sul posto sono intervenuti gli Agenti della Volante che hanno trovato l’uomo che si era impossessato di un carrello di farmaci ed in modo determinato minacciava tutti i presenti con una forbice e con una siringa che aveva precedentemente riempito con vari medicinali.
Vani sono risultati i ripetuti tentativi dei poliziotti di calmare l’esagitato fin quando, approfittando di un momento di distrazione, sono intervenuti per bloccarlo.
Le operazioni per portarlo alla calma non sono state semplici. I poliziotti con l’ausilio di altri colleghi arrivati nel frattempo sono riusciti finalmente a bloccarlo nonostante i ripetuti tentativi dell’uomo di liberarsi in maniera violenta provocando numerosi danni ai locali del Pronto Soccorso.
Al termine l’uomo è stato tratto in arresto per violenza, resistenza, lesioni e minacce a PP.UU. e per danneggiamento aggravato, interruzione di pubblico servizio e furto aggravato di materiale sanitario e di medicinali ospedalieri.
Dopo le formalità di rito il fermato, su disposizione dell’A.G. competente è stato accompagnato presso la Locale Casa Circondariale

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: