Su “Instagram” armato di coltello lancia minacce: fermato 22 enne

Gli agenti della Sezione “Falchi” della Questura di Taranto hanno avviato mirate indagini, volte a rintracciare un giovane tarantino che alcuni giorni fa aveva pubblicato su “Instagram” un video

nel quale si faceva ritrarre all’interno della sua auto, armato di un grosso coltello a serramanico, proferendo minacce di morte nei confronti di suo conoscente.

L’autore del video, in maniera spavalda, raccontava di non avere paura di accoltellare il suo rivale e tantomeno di farsi poi 30 anni di galera. A suo dire, finita la pena, sarebbe uscito dal carcere come “Capo Zona”, assumendo nel racconto un vero e proprio atteggiamento mafioso.

Il filmato, poi cancellato dalla piattaforma social, aveva creato non pochi allarmismi tra i giovani che avevano contattato immediatamente le forze di polizia, per segnalare l’accaduto.

I poliziotti, dopo la segnalazione, hanno immediatamente avviato le indagini per individuare l’autore del video, che è stato rintracciato e fermato mentre era sul posto di lavoro.

I successivi accertamenti hanno anche permesso di recuperare il coltello utilizzato nel video che il giovane aveva nascosto in un’aiuola prima dell’arrivo della Polizia.

Il 22enne tarantino, non è nuovo per episodi di violenza, era già salito alle cronache tempo addietro per un’aggressione a due vigili urbani, diventata poi virale con un video pubblicato in rete. E’ stato denunciato in stato di libertà per possesso di arma da taglio.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: