Stornara e Tara. Contributo di bonifica 630: i Sindaci chiedo l’annullamento delle cartelle

Chiedono l’annullamento degli avvisi di pagamento del contributo di bonifica 630: i sindaci di Ginosa, Laterza, Castellaneta e Palagianello, hanno sottoscritto insieme una lettera inviata al Presidente della Regione Puglia, Niki Vendola, all’Assessore regionale alle Risorse Agroalimentari e Riforma Fondiaria, Fabrizio Nardoni, e al Commissario Straordinario del Consorzio di Bonifica Stornara e Tara, Giuseppantonio Stanco per manifestare le lamentele degli operatori del comparto agricolo e i contribuenti interessati.
Nonostante le criticità espresse, già nel 2012, dalle comunità territoriali in merito all’allora redigendo Piano di Classifica dei Consorzi di bonifica – ricordano i sindaci De Palma, Lopane, Gugliotti e Labalestra – la Regione Puglia, con propria delibera del giugno 2013, lo ha approvato dando di fatto il via definitivo all’emissione dei discussi avvisi di pagamento per il tributo codificato al numero 630.

I Sindaci evidenziano come questa zona sia stato purtroppo significativamente colpita da disastrose calamità naturali che hanno determinato ingentissimi danni alle colture agricole e con esse all’intera economia locale.
Ad oggi non risulta ripristinato lo stato dei luoghi e, data l’estrema vulnerabilità del territorio, permangono ragionevoli dubbi in ordine all’attuale messa in sicurezza dello stesso.
Nella lettera i Sindaci chiedono inoltre l’immediata apertura presso la Regione Puglia di uno specifico tavolo di concertazione con i Comuni di questo comprensorio pugliese affinché si affrontino le problematiche connesse con le effettive criticità idrogeologiche esistenti sul territorio, con particolare riferimento al settore agricolo, determinandone le relative soluzioni.

Foto

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: