Statte: rapinarono anziano, arrestato secondo autore

Arrestato anche il secondo autore della rapina compiuta a Statte ai danni di un’anziano a marzo dello scorso anno.

Si tratta del 23enne M.A. incensurato del posto. Nei suoi confronti i Carabinieri della Stazione di Statte hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP presso il Tribunale di Taranto, Dott. Giuseppe TOMMASINO, su richiesta del Sostituto Procuratore Dott. Enrico BRUSCHI sulla base dai gravi indizi di colpevolezza emersi dalle indagini a suo carico del giovane accusato di rapina, lesioni personali e sequestro di persona in concorso con un complice già arrestato il 5 novembre scorso.
, commessi ai danni di , in concorso con un secondo complice, già tratto in arresto il 05.11.2015 in esecuzione di analogo provvedimento emesso dall’Autorità Giudiziaria.
La vittima, un anziano 71enne del luogo, mentre si trovava in casa, aprì a due giovani sconosciuti, con il volto parzialmente travisato da cappucci, che una volta dentro l’abitazione, lo colpirono al capo e sulla schiena, utilizzando la gamba di un tavolino lì presente, procurandogli delle lesioni per fortuna lievi nel tentativo di costringerlo a consegnare del denaro. L’uomo però non aveva con sè soldi e così i due malviventi si impossessarono di un computer portatile, appartenente al figlio del malcapitato, e si deleguarono dopo aver rinchiuso a chiave l’anziano in una stanza della casa. La vittima venne liberata e soccorsa mezz’ora dopo da alcuni vicini richiamati alle sue grida di aiuto.
Le indagini, proseguite dai militari della locale con la collaborazione del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Massafra anche dopo l’individuazione e l’arresto del primo responsabile, hanno consentito di acquisire concordanti elementi di reità anche carico del secondo autore del delitto, nei cui confronti ieri è stata eseguita la misura cautelare, chiudendo così il cerchio sulla vicenda.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: