Sorpreso ed arrestato mentre, armato di coltello, aggrediva convivente

Era armato di coltello. Un uomo di 51 anni è stato sorpreso mentre aggrediva la sua convivente e per questo arrestato dagli Agenti della Sezione Falchi della Questura di Taranto.
Gli agenti avevano ricevuto numerose segnalazioni sulla presenza di un uomo che, probabilmente armato, stava malmenando una donna. Giunti sul posto in via Capocelatro, i Falchi hanno individuato, sulla base della descrizione fornita, l’uomo mentre entrava in uno stabile e chiudeva alle sue spalle il portone.
Attirati da forti urla femminili che sembravano provenire dall’interno del condominio, i Falchi hanno forzato l’entrata ed hanno sorpreso l’aggressore mentre strattonava la donna.
L’uomo, in preda ad uno stato di agitazione estrema, si è scagliato contro i poliziotti, cercando più volte di prendere il coltello che aveva dietro la schiena, nella cintola dei pantaloni, ma è stato immobilizzato e reso inoffensivo.
La donna, sua convivente, con evidente ecchimosi sul collo e sulle braccia, è stata affidata alle cure dei sanitari del 118.
L’uomo Francesco Ricorio, tarantino di 51 anni, è stato accompagnato negli Uffici di via Palatucci e, dopo le formalità di rito, tratto in arresto per lesioni personali aggravate e violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: