Scoperto market della droga a conduzione familiare: arrestati due coniugi.

Avevano messo in piedi un’attività di spaccio nel quartiere Salinella del capoluogo jonico: due coniugi sono stati arrestati in flagranza di reato dai Carabinieri del Nucleo

Investigativo del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Taranto.
Si tratta di Gaetano CARAMIA, 42enne pregiudicato e Maria PELUSO, 38enne incensurata, entrambi tarantini, ritenuti responsabili, in concorso tra loro, del reato di detenzione ai fini di spaccio di cocaina.
L’arresto è avvenuto dopo che, ieri pomeriggio, una squadra del Nucleo si è appostata in via Lago di Monticchio dove, presumibilmente, i due esercitavano l’attività illecita.
La lunga attesa, è stata di di lì a poco premiata, in quanto i militari, approfittando del fatto che la porta d’ingresso dell’abitazione era rimasta socchiusa, si sono introdotti nell’appartamento e lo hanno perquisito. Nonostante i due coniugi dichiarassero di non aver nulla da nascondere, i Carabinieri hanno rinvenuto 43 dosi di cocaina, già pronte per lo spaccio oltre ad un pezzo di 29 gr. dello stesso stupefacente non ancora confezionato. La perquisizione domiciliare ha consentito inoltre di rinvenire, nella sala da pranzo dell’appartamento, un bilancino elettronico di precisione e la somma contante di € 655,00 in banconote di vario taglio, il tutto finito sotto sequestro.
I due coniugi sono stati condotti nella caserma di viale Virgilio ed arrestati. Su disposizione del P.M. di turno presso la locale Procura della Repubblica, dott. Lelio FESTA, il CARAMIA è stato tradotto presso la locale Casa Circondariale di largo Magli, mentre la moglie è stata accompagnata a casa dove dovrà restare in regime di arresti domiciliari.

Questo slideshow richiede JavaScript.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: