Scoperta centrale dello spaccio a Torre Colimena: due arresti

Manduria – Avevano in casa una gran quantità di sostanze stupefacenti di vario tipo: una vera e propria centrale dello spaccio che riforniva la movida dell’estate 2014 nelle province di Taranto Lecce e Brindisi è stata scoperta dai Carabinieri di Avetrana che da qualche tempo tenevano d’occhio gli spostamenti di una coppia salentina. Daniele Summa, pregiudicato 35enne di Erchie (Br), e la compagna F. V., 33 anni di Lecce, sono stati arrestati a conclusione di indagini che, dopo appostamenti e pedinamenti, hanno portato alla perquisizione di un’abitazione in località Torre Colimena, nel territorio di Manduria.
L’abitazione non corrispondeva con la residenza degli arrestati ma veniva utilizzata dagli stessi al solo fine dello spaccio di sostanze stupefacenti e, vista la varieta’ delle sostanze illecite rinvenute, verosimilmente serviva a soddisfare molteplici richieste degli assuntori. All’interno della casa sono stati recuperati circa 100 gr. di MDMA, 6 boccette piene di metadone; sostanza da taglio tipo “mannitolo”, 4 grammi di resina di oppio e 175 semi da analizzare. Tutto lo stupefacente recuperato è stato sequestrato e verrà portato al Lass del Comando Provinciale di Taranto per essere esaminato.
La Procura della Repubblica di Taranto ha disposto, infine, il trasferimento in carcere per Summa mentre la donna è stata posta agli arresti domiciliari.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: