Sava: nuovo “avvertimento” a Carrieri, giornalista scomodo

Il giornalista savese Mimmo Carrieri ha ricevuto una lettera anonima contenente all’interno anche due proiettili. E’ accaduto

ieri mattina quando è stata notata la busta di colore giallo riportante l’indirizzo preciso del destinatario e adagiata sul marmo prospiciente l’ingresso condominiale. Al tatto si percepiva la presenza di qualcosa tipo “confetti”. Fotografato il ritrovamento e preso il plico “sospetto” Carrieri si è recato subito presso la caserma dei Carabinieri per verificarne il contenuto. All’interno un messaggio minatorio “Mimmo Carrieri quando meno te lo aspetti….” ed avvolte in un tovagliolo di carta due cartucce inesplose per pistola calibro 9×21.

Non è la prima volta che Mimmo Carrieri riceve minacce ed avvertimenti. Gli fu prima sabotata l’auto e dopo qualche mese la stessa gli fu incendiata in pieno centro, prima di questa di ieri ha ricevuto altre due lettere intimidatorie con pallottole, scritte infamanti sui muri, citofonate notturne presso la sua residenza, ed anche a mare una sua barca sulla spiaggia gli fu “trapanata” (bucata con il trapano), un’altra invece gli fu rubata. E per tali ragioni la Prefettura di Taranto ha disposto nei suoi confronti un servizio di protezione e vigilanza. Nonostante ciò continua ad essere quel giornalista “scomodo” pronto a denunciare soprusi e soprattutto situazioni di degrado e inquinamento urbanistico ambientale.

“Appare evidente che io sia un personaggio scomodo per “qualcuno”- afferma Carrieri commentando quanto accaduto – ma se pensano di intimidirmi si sbagliano di grosso. Tra qualche giorno mi allontanerò da Sava ma non perché ho paura ma perché andrò a trascorrere le festività natalizie altrove.”

Questo slideshow richiede JavaScript.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: