Sava: fondi per riqualificare Isola Ecologica. Nasce il mercato del riuso contro gli sprechi.

E’ con 286mila euro che il Comune di Sava riqualificherà  il centro comunale raccolta differenziata dei rifiuti. A tanto ammonta il finanziamento regionale intercettato dall’amministrazione guidata dal Sindaco Dario Iaia.     


Il progetto, in linea con l’attuale isola ecologica, prevede la realizzazione di un sistema di raccolta e riutilizzo delle acque meteoriche che consentirà l’irrigazione del verde e l’utilizzo per gli scarichi sanitari all’interno dello stesso centro. Ma non solo perché si punta anche al risparmio energetico con l’installazione di un impianto fotovoltaico che garantirà la riduzione dei consumi. In più, è previsto l’aumento di cassoni e contenitori per potenziare il sistema di utenze nella raccolta differenziata e la fornitura di una pesa statica per pesatura autocarri per il bilancio di massa. Novità interessante è certamente,  l’inserimento del mercato del riuso, nato dall’esigenza culturale di favorire, a livello locale, lo scambio, il riutilizzo e quindi il riciclo di oggetti ancora in buono stato.
Quest’ultimo, nelle intenzioni degli amministratori comunali,  dovrà essere uno strumento per stimolare i rapporti sociali nella comunità e sviluppare il concetto di solidarietà.
Servirà anche a diffondere la cultura del recupero, evitando gli sprechi  dal punto di vista economico, accrescerà le abitudini verso il concetto di ridare vita ad un oggetto abbattendo così il consumismo legato al metodo usa e getta. Di conseguenza, risulterà un’ottima occasione per ridurre la produzione di rifiuti”, spiega il vice sindaco ed assessore all’ambiente, Mirko Piccolo.
Il progetto di adeguamento e miglioramento del nostro centro raccolta rifiuti, nel complesso, sarà un’ulteriore occasione di attenzione verso l’ambiente – prosegue Piccolo – sia dal punto di vista di riduzione rifiuti ma anche di utilizzo di energie alternative, tutto quanto rivolto a consentire un risparmio delle utenze per il comune e per i cittadini”.
D’altra parte, quest’amministrazione ha da tempo, avviato svariate iniziative finalizzate a sensibilizzare l’opinione pubblica in tal senso.  “In realtà, tutte le manifestazioni rivolte alla tutela ambientale come le giornate ecologiche in cui vengono coinvolte le associazioni del nostro territorio, la raccolta punti presso l’isola ecologica e l’invito all’utilizzo di  materiali biodegradabili, sono rivolte al coinvolgimento dei cittadini affinché tutti possano esserne protagonisti attivi, contribuire e collaborare”.
Convinto che la difesa dell’ambiente passi attraverso la partecipazione dei cittadini, è il sindaco Dario Iaia. “Il tema dei rifiuti, la corretta raccolta differenziata, la tutela ambientale, sono concetti di un linguaggio universale che arriva alle famiglie attraverso la scuola, viaggia tramite le associazioni culturali e giunge ad ogni cittadino. Diffondere e sensibilizzare ogni abitante del nostro splendido pianeta dev’essere la missione a cui ognuno di noi dovrebbe aspirare per essere protagonista del recupero della natura e noi amministratori lo facciamo, mettendo a disposizione della nostra comunità tutti i servizi indicati. Confido nel fatto che ogni passo in avanti sia importante per tutti”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: