Sava: Ecco come ottenere riduzioni Tari 2021 per utenze domestiche e non domestiche

A Sava è possibile presentare richiesta per beneficiare della riduzione della quota variabile della tassa sui rifiuti per l’anno 2021 sia per le utenze domestiche che per quelle non domestiche.

Da ieri e sino al 30 Settembre prossimo sia le famiglie che le attività commerciali potranno inoltrare la richiesta per beneficiare di questa misura di aiuto voluta dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Dario Iaia e deliberata dal consiglio comunale di Sava visto il perdurare dell’emergenza epidemiologica da Covid 19. Ne ha dato notizia il sindaco Avv. Dario Iaia.
Per quanto concerne le utenze domestiche, la riduzione della tari verrà concessa alle famiglie disagiate ovvero appartenenti a nuclei familiari con indicatore ISEE non superiore a euro 8625,00 ed ai nuclei familiari con almeno quattro figli a carico ed indicatore ISEE non superiore a euro 20.000,00.
In ordine alle utenze non domestiche possono accedere al beneficio della riduzione della quota variabile della Tari 2021 le utenze non domestiche che hanno subito nel corso del 2021 chiusure obbligatorie o restrizioni derivanti da provvedimenti emergenziali emendati dal Governo e/o dalle autorità locali in conseguenza dell’emergenza epidemiologica. Nella domanda le utenze non domestiche dovranno indicare il proprio codice Ateco.
L’agevolazione sarà erogata mediante riduzione sulla parte variabile del tributo e riportata in diminuzione sulla rata della tari 2021 che verrà emessa con scadenza successiva al 01 dicembre 2021. L’agevolazione è riconosciuta limitatamente ad una sola utenza per singolo nucleo familiare. Le domande dovranno essere presentate, a pena di decadenza, entro il termine ultimo del 30 settembre 2021 con istanza presentata a mezzo pec o direttamente all’ufficio protocollo del Comune di Sava. Il Comune effettuerà dei controlli a campione al fine di evitare il riconoscimento di agevolazioni illegittime.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: