Sarà il DNA a confermare identità dell’uomo rinvenuto in via Deledda

Il corpo rinvenuto ieri mattina in un terreno di via Deledda al rione Tamburi di Taranto potrebbe essere del
45 enne Domenico Pedicone il dipendente della cooperativa L’Ancora nonché collaboratore della vicina scuola Deledda scomparso nello scorso aprile. La famiglia dell’uomo, sperando di avere qualche sua notizia o di poter seguire qualche traccia, si era rivolta anche alla trasmissione Rai “Chi l’ha visto” ma il macabro ritrovamento è stato fatto solo ieri quando alcuni passanti hanno notato, vicino ad un albero, il corpo di un uomo in avanzato stato di decomposizione con la testa che, evidentemente col passare del tempo, si era staccata dal busto. Sono stati, quindi allertati i Carabinieri e la Polizia che si sono recati sul posto insieme al medico legale che ha accertato la causa del decesso. L’uomo, separato e con due figli, al momento della scomparsa indossava una tuta blu da lavoro. L’ipotesi più accreditata per ora sembra essere quella del suicidio mediante impiccagione, ma gli investigatori non escludono altre piste. Intanto per ottenere qualche certezza sull’identità dell’uomo sarà eseguito anche il test del DNA.

poliziacarabinieri

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: