Rifiuti. Prezzi alle stelle. Il Sindaco di Sava Iaia invita a rivedere le decisioni

L’impianto di compostaggio di Manduria della Eden 94 continua a ricevere i rifiuti organici dal Salento. Per tale ragione Sava, Lizzano e Torricella sono costretti a conferire i loro rifiuti ad oltre 100 km di distanza con un notevole aggravio dei costi. Ma non solo.

Aumenta in maniera esponenziale anche il costo per il conferimento dell’indifferenziato, presso l’impianto di Manduriambiente. La vicenda suscita la protesta del sindaco di Sava Dario Iaia che, in una nota, ha spiegato cosa sta accadendo ed ha rivolto due inviti: uno alla Regione Puglia, l’altro ai suoi concittadini.

“La Regione Puglia, per il tramite dell’Ager (Agenzia Territoriale della Regione Puglia per il Servizio di Gestione dei Rifiuti), ha stabilito, da oltre un mese, che l’ORGANICO del Comune di Sava, Lizzano e Torricella venga conferito presso un impianto sito a LATERZA (quindi ad oltre 100 km di distanza da Sava), pur essendo aperto l’impianto di compostaggio di Manduria che continua a ricevere l’organico di parte della città di Lecce e di altri Comuni. Quindi, conferiamo, per volere dell’AGER, ad una distanza di oltre 100 km, pur avendo un impianto a 5 km da Sava.  Ora, l’Ager aumenta in maniera esponenziale il costo per il conferimento dell’indifferenziato, presso l’impianto di Manduriambiente, che passa da 108,00 euro a 141,00 euro a tonnellata di RSU, oltre iva ed ecotassa. Questo significa che per ogni tonnellata di indifferenziato prodotto pagheremo quasi 180,00 euro. Un costo intollerabile che i cittadini ed i Comuni non possono sopportare. “

Invito la Regione e l’Ager a rivedere queste decisioni, soprattutto ora che i Comuni sono in fase di predisposizione dei bilanci e dei piani tariffari.

 Informo, inoltre, i miei concittadini che:

1) oggi più che mai è necessario incrementare la raccolta differenziata. Tutti, comprese le attività commerciali, dovranno attenersi alle regole della differenziata. Nei prossimi giorni, soprattutto nei confronti delle attività, effettueremo controlli a tappeto perché non possono pagare tutti per la strafottenza di pochi. 

2) per quanto riguarda la TARI, grazie a questi interventi della Regione (indifferenziato a 180,00 euro a tonnellata ed organico a Laterza), l’aumento della TARI sarà quasi inevitabile.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: