Qualità dell’aria: la Commissione Europea apre una consultazione pubblica per revisione Direttive.

Nell’ambito del processo di revisione delle Direttive europee sulla qualità dell’aria, che prevede la pubblicazione di una proposta di nuova direttiva a metà dell’anno 2022 e successivamente l’avvio della discussione al Consiglio europeo, la Commissione europea, al fine di ricevere feedback e valutazioni da tutti i cittadini, portatori di interesse ed esperti di settore, ha avviato una consultazione pubblica online accessibile fino al 16 dicembre 2021.

Scopo della consultazione è raccogliere i pareri dei cittadini e dei portatori di interessi sulla revisione delle direttive sulla qualità dell’aria ambiente (2008/50/CE e 2004/107/CE). Il Green Deal europeo ha annunciato questa iniziativa nel quadro dell’obiettivo “inquinamento zero” per un ambiente privo di sostanze tossiche. L’iniziativa mira a elaborare una proposta legislativa di revisione delle direttive sulla qualità dell’aria ambiente. I principali elementi della proposta riguarderebbero tre settori: (1) un maggiore allineamento delle norme dell’UE in materia di qualità dell’aria alle raccomandazioni dell’Organizzazione mondiale della sanità (aggiornate nel 2021); (2) l’ulteriore consolidamento della certezza del diritto e dell’applicabilità del quadro legislativo, comprese le disposizioni sull’informazione del pubblico, le sanzioni e l’accesso a mezzi di ricorso efficaci; e (3) il rafforzamento dei sistemi di monitoraggio, modellizzazione e elaborazione di piani per la qualità dell’aria. Questa iniziativa intende pertanto migliorare la qualità dell’aria ambiente tenendo conto dei più recenti dati scientifici in materia di protezione della salute umana e dell’ambiente e rinsaldando le basi di un’azione efficace per una migliore qualità dell’aria, in linea con gli insegnamenti tratti dal recente lavoro di verifica dell’adeguatezza delle direttive sulla qualità dell’aria ambiente.

Sono invitati a esprimere il loro punto di vista tutti i cittadini e l’insieme dei portatori di interessi, tra cui: gli Stati membri dell’UE, comprese le rispettive autorità competenti a tutti i livelli pertinenti (nazionale, regionale e locale); i paesi SEE; le organizzazioni internazionali (OMS, UNEP, UNECE, OCSE ecc.); le organizzazione della società civile e non governative; le università e gli istituti di ricerca che si occupano di salute, qualità dell’aria o inquinamento atmosferico; gli operatori sanitari e le organizzazioni di pazienti; le imprese e i professionisti (in particolare le PMI) che operano in settori chiave (ambiente, trasporti, agricoltura, energia ecc.) e le rispettive associazioni di categoria o organizzazioni di sostegno alle imprese.

È possibile partecipare alla consultazione pubblica rispondendo al questionario online.

I questionari sono disponibili in alcune o in tutte le lingue ufficiali dell’UE. I contributi possono essere inviati in una qualsiasi lingua ufficiale dell’UE. Di seguito il link:

https://ec.europa.eu/info/law/better-regulation/have-your-say/initiatives/12677-Revision-of-EU-Ambient-Air-Quality-legislation/public-consultation_it

(Taranto 9 Ottobre 2021 – da FB Genitori Tarantini ETS)
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: