Post-covid cancellati Trasporti Pubblici diretti ad Avetrana. Due ore da Taranto…territorio umiliato

Nella fase post-covid è ripreso regolarmente il servizio di trasporto pubblico anche nella nostra Regione. Ma alcune linee dirette di collegamento da e per Avetrana non esistono più.

E’ il vicesindaco di Avetrana Alessandro Scarciglia, in una lettera inviata all’Assessore Regionale ai Trasporti Giovanni Giannini e alla Direzione Pugliese di SudEst, ad esprimere il proprio disappunto sull’organizzazione delle corse dei mezzi di trasporto.

“Quasi tutte le corse Taranto-Avetrana e viceversa non esistono più. Le corse nascono e muoiono a Manduria, come se Avetrana non facesse più parte della provincia di Taranto.” – fa notare Scarciglia che sospetta ci sia un vero e proprio “accanimento nell’umiliare e danneggiare ancora il nostro territorio”

In determinati orari – racconta Scarciglia – accade che un cittadino avetranese che deve partire da Taranto e raggiungere il proprio paese si trova a dover affrontare un infinito viaggio di circa due ore dovuto sia al tragitto assurdo e tortuoso studiato per quelle corse, sia per l’ulteriore difficoltà di dover coprire l’ultimo tratto Manduria- Avetrana con mezzi propri.

Facendosi portavoce nel rappresentare una situazione di disagio che sta provocando malumori nella cittadinanza e che potrebbe sfociare in manifestazioni di protesta, il vice sindaco di Avetrana Alessandro Scarciglia chiede che si proceda con estrema urgenza ad una modifica dei percorsi nel rispetto e parità dei diritti nei confronti dei cittadini avetranesi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: