Operazione «X-Five 2010»: tra i 22 arrestati anche cinque salentini

Ci sono anche quattro salentini tra le 22 persone arrestate questa mattina nell’ambito dell’Operazione «X-Five 2010». Il blitz ha chiuso quattro anni di indagini condotte dalla Squadra Mobile della Questura di Como Sezione Criminalità Organizzata e Straniera su un traffico internazionale di stupefacenti dal Sud America verso l’Italia ed altri paesi dell’Europa.
I provvedimenti, emessi dal gip del Tribunale di Milano, sono stati eseguiti a Milano, Genova, Roma, Pavia, Imperia e in provincia di Lecce. Gli agenti della Squadra mobile della locale questura hanno fatto scattare le manette ai polsi di: Davide Caputo, 38enne di Melissano; Roberto Chezzi, 44enne di Cutrofiano ma residente a Maglie; Mario Rosafio, 57enne di Melissano e sua moglie Antonietta Vantaggiato, 44enne anch’essa di Melissano.
Tra gli arrestati c’è anche un’altra salentina, Samanta Scarlino, 32enne di Melissano, rintracciata questa mattina in un albergo di Milano.
Le indagini, partite dalle intercettazioni telefoniche effettuate per rintracciare un cittadino italiano latitante, hanno permesso di scoprire che l’uomo, nonostante fosse ricercato, continuava ad operare nel settore del narcotraffico ed era a capo di un’organizzazione criminale, ben strutturata, che si dedicava alla sistematica importazione in Italia e in altri paesi dell’Unione Europea (Olanda, Belgio, Spagna e Francia) di enormi carichi di cocaina provenienti sempre dal Perù e da altri Paesi del Sud America.
Rosafio e la sua compagna erano a capo del gruppo salentino, interlocutori diretti degli esponenti di spicco del sodalizio criminale, mentre gli altri due arrestati erano “semplici” corrieri.
L’attività investigativa, ha consentito di raccogliere indubbi elementi in merito all’importazione di 500 Kg di cocaina purissima.
squadra mobile arresto

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: