Operazione Impresa: prime scarcerazioni, libero il sindaco di Avetrana Minò e l’ex consigliere di Manduria Dimonopoli

Il Tribunale del Riesame di Lecce ha accolto la richiesta di scarcerazione presentata dal legale difensore: il sindaco di Avetrana Antonio Minò  è tornato libero.

Stessa decisione è stata assunta per l’ex consigliere comunale di Manduria, Nicola Dimonopoli che era ai domiciliari. Sono stati concessi i domiciliari invece all’imprenditore manduriano Pietro Pedone che era in carcere. Confermate le misure per i manduriani Luciano Carpentiere e Vito Mazza. Resta ai domiciliari invece il sindaco di Erchie, Giuseppe Margheriti mentre torna il libertà l’ex suo vicesindaco, Domenico Margheriti.

Dopodomani, 28 luglio, è prevista l’udienza di riesame per altri indagati in carcere e ai domiciliari. In quell’occasione si conoscerà la decisione dei giudici del Riesame anche per l’ex assessore di Manduria Massimiliano Rossano

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: