Omicidio Scazzi. Confermata condanna all’ergastolo.

La Corte di Assise di appello di Taranto ha confermato la condanna all’ergastolo nei confronti di Cosima Serrano e sua figlia Sabrina Misseri per l’omicidio di Sarah Scazzi, la 15enne di Avetrana (Taranto) strangolata e gettata in un pozzo il 26 agosto 2010. La sentenza è stata emessa dopo tre giorni di camera di consiglio. È stata anche confermata la condanna di primo grado per Michele Misseri, zio di Sarah nonché padre di Sabrina e marito di Cosima: otto anni reclusione per soppressione di cadavere.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: