Nicastro: i comuni non sono soli nelle bonifiche

L’Assessore Regionale alla Qualità dell’Ambiente Lorenzo Nicastro parlando di bonifiche nega che il problema delle bonifiche in Puglia sia stato scaricato ai comuni. “Sarei curioso di sapere in quale regione vive chi dice che la Puglia ha scaricato sui comuni il problema delle bonifiche, perché se vivessero qui e, davvero, avessero contatti con le amministrazioni comunali saprebbero quale attività la abbiamo messo in campo a sostegno del territorio sul tema delle bonifiche. Sarebbero a conoscenza, ad esempio, del fatto che abbiamo avviato da tempo una proficua collaborazione con i comuni per la gestione degli ex art. 12 e che con gli stessi amministratori stiamo monitorando i casi di aree inquinate offrendo il supporto necessario”. Nicastro che rimarca il principio europeo del ‘chi inquina paga’, quale filo conduttore di ogni azione, sostiene che sono sotto controllo i siti, si stanno coordinando le attività di progettazione delle bonifiche con le amministrazioni locali e, laddove le progettazioni sono valide, si stanno mettendo a disposizione le risorse economiche necessarie per gli interventi, se non è possibile individuare chi ha determinato il danno ambientale o dove si intende agire in danno. Ad esempio nel caso di Micorosa a Brindisi, – prosegue Nicastro – “la Regione Puglia ha attivamente partecipato alla definizione del percorso suggerendo la via dell’utilizzo delle risorse attualmente disponibili per il Sin di Brindisi, concentrandole sull’area più inquinata”.
Invita, pertanto, a non polemizzare per ricavarne visibilità ma a fare un approfondimento prima di lanciarsi in dichiarazioni. “Il tema è troppo serio e delicato – conclude – per accettare che lo si affronti con questa superficialità”.
lorenzo nicastro

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: