Morgante: Una squadra di tecnici verificherà danni. Sportello ad hoc per supportare le richieste danni dei cittadini

“La tromba d’aria della scorsa domenica 28 ottobre ha sconvolto la comunità di Manduria e dei comuni limitrofi, e prodotto danni devastanti.”
E’ quanto affermato in una nota dal consigliere Luigi Morgante che si sta adoperando per sollecitare gli interventi necessari al riconoscimento dello stato di calamità naturale per l’evento accaduto domenica scorsa.
“Ho incontrato questa mattina il commissario prefettizio Vittorio Saladino, per supportarlo –pur nel massimo rispetto di ruoli e prerogative- nella richiesta di interventi istituzionali nell’immediato e nel medio periodo. Abbiamo concordato – spiega Morgante – la stesura di una delibera, da inoltrare alla presidenza del Consiglio dei Ministri e della Regione Puglia, con la richiesta dell’avvio dell’iter per il riconoscimento da parte del
Governo dello stato di calamità naturale. L’amministrazione comunale di Manduria e il comando dei Vigili Urbani, guidato da Enzo Dinoi, attiveranno in tempi rapidissimi una squadra di pronto intervento per la stima dei danni subiti anche dai cittadini, e uno Sportello ad hoc al quale sarà possibile inoltrare le dovute segnalazioni, che avrà una funzione di raccolta di richieste e raccordo tra pubblico e privato, previa modulistica da concordare. Ho invitato a Manduria il presidente Michele Emiliano e il vicepresidente con delega alla Protezione Civile Antonio
Nunziante, per rendersi conto di persona di quanto accaduto, e verificare l’impatto sulla comunità”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: