Martina Franca. Pronti per una rapina, arrestati da un carabiniere che va in palestra.

Si stavano preparando a compiere una rapina ma il loro piano è fallito grazie alla brillante intuizione di un Carabiniere del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Taranto. Due persone sono state arrestate nel tardo pomeriggio di ieri a Martina Franca: Giovanni Cardiota, 31 anni, censurato, e un minorenne di 16 anni, incensurato. Sono accusati di tentata rapina e detenzione e porto abusivi di arma da sparo in concorso.
Il giovane militare, libero dal servizio, da casa stava andando in palestra quando ha notato i due, tra i quali aveva riconosciuto il 31enne di cui aveva ben presente il curriculum criminale, mentre si aggiravano nei pressi degli esercizi commerciali della zona.
Insospettito dal loro atteggiamento, il militare ha allertato l’equipaggio di turno dell’Aliquota Radiomobile e nel frattempo ha seguito i due fino a quando sono stati sul punto di introdursi in un negozio martinese. A quel punto il Carabiniere è intervenuto e, supportato dal personale del N.O.R. di Martina, ha bloccato i malviventi che nel frattempo avevano tentato di celare la propria identità indossando dei cappucci. Perquisiti, sono stati trovati in possesso di una pistola a salve, fedele riproduzione di una semiautomatica, modificata in modo tale da poter fare fuoco. L’arma, che aveva un colpo in canna ed un altro inserito nel caricatore, è stata messa in sicurezza e sottoposta a sequestro.
I due sono stati quindi arrestati: il minorenne, come disposto dal Pm minorile Dr. Giuseppe Carabba, è stato posto ai domiciliari, mentre il Cardiota, su disposizione del Pm Dr. Remo Epifani è stato condotto in carcere.

Questo slideshow richiede JavaScript.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: