Manduria: rispetto ed equità tra candidati. Breccia chiede le dimissioni del Presidente della Pro Loco

“Come più volte ho segnalato e come normale dovrebbe essere in un Paese Civile e Democratico, le campagne elettorali devono essere alla pari ed ogni candidato deve avere uguali possibilità senza privilegi e senza prime donne o primi uomini.”

E’ Mimmo Breccia Candidato Sindaco delle Liste Movimento Manduria Noscia e Rinascita per le Marine a chiedere in una nota pari condizioni tra tutti gli aspiranti alla carica di primo cittadino e quindi chiede le dimissioni dell’Avv. Sammarco dalla carica di Presidente della Pro Loco.

L’avvocato Domenico Sammarco, a cui auguro comunque il successo al quale aspira da tempo, avrebbe dovuto rinunciare alla carica di presidente della Pro Loco appena ha deciso di candidarsi a Sindaco!
Anche se si tratta giuridicamente di un’Associazione “privata”, si alimenta comunque, per una parte consistente delle proprie entrate, di contributi pubblici Comunali e Regionali.”


Le ragioni della richiesta di dimissioni sono spiegate chiaramente.

“Una scelta necessaria e dovuta, a mio modesto avviso, per evitare che possa avere una visibilità che gli altri Candidati non potranno avere ma soprattutto per evitare che accada quello che la stampa locale ha giustamente definito come un caso di conflitto d’interesse!
Le richieste di patrocinio e contributi per gli eventi futuri della Pro Loco, in caso di una sua elezione, dovranno essere regolarizzate con una delibera di giunta firmata dallo stesso richiedente!
Per non parlare poi delle diverse iniziative pubbliche già in cantiere e di quelle imminenti nel programma della Pro Loco (il carnevale il più prossimo e tutte le altre iniziative in cui la Pro Loco è presente) finanziate anche queste con le ricche casse pubblico-private dell’associazione, che vedrebbero primeggiare il presidente Sammarco in prima fila in un momento in cui le regole della campagna elettorale meriterebbero più rispetto ed equità tra i vari candidati.”

Il conflitto di interessi è uno degli argomenti su cui riflettere in questa campagna elettorale

Credo che la Moralità dovrebbe essere messa al primo posto da chi si propone ai suoi concittadini come colui che vorrebbe rappresentarli in futuro.
La nostra Manduria ha già pagato sin troppo un caro prezzo e certi atteggiamenti di favoritismo di certo non gioverebbero a quella che da tanti viene proposta come la rinascita del nostro Territorio!
Anche gli altri Candidati Sindaci, nonostante le inevitabili divergenze d’idee e le differenti visioni programmatiche, dovrebbero essere d’accordo con me… almeno in questo!”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: