Manduria. Pulizie al Parco Archeologico: ci hanno pensato gli studenti del liceo “F. De Sanctis”

La proposta è stata lanciata qualche mese fa da Antonio Petranca, alunno del Liceo Classico “F. De Sactis” di Manduria, e si è concretizzata sabato scorso. Armati di buona volontà, guanti e ramazza, 20 ragazzi della classe V A hanno seguito il loro compagno in una mattinata di pulizie nel Parco Archeologico delle Mura Messapiche, accompagnati dalle docenti Rosanna Moscogiuri e Maria Carmela Candida, che con la Dirigente Scolastica Addolorata Micelli hanno fortemente sostenuto l’iniziativa.
Coadiuvati dalle associazioni incaricate di occuparsi dei servizi di guida turistica e apertura quotidiana dell’area archeologica (Vento Refolo, Archeoclub, Ascrima e Pro loco), i giovani si sono improvvisati operatori ecologici a salvaguardia del decoro delle zone attigue al Fonte Pliniano e alla chiesetta di San Pietro Mandurino. Sono stati così rimossi dai camminamenti le cartacce, i contenitori di plastica e le sterpaglie che invadevano i percorsi d’ingresso.
Con il medesimo atteggiamento propositivo, nei giorni scorsi le associazioni hanno provveduto a tagliare parzialmente l’erba alta e a imbiancare l’ufficio accoglienza, così come provvedono alla regolare pulizia dei servizi igienici. Si tratta di incombenze non contemplate nella convenzione firmata tra il Comune e le associazioni, ma a cui quest’ultime ottemperano ugualmente, previa autorizzazione comunale. Ciò in attesa di vedere il Parco pulito nella sua interezza.

I liceali e i loro docenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: