Manduria: Pd sulla nuova coalizione…il peggior gioco delle parti della storia politica manduriana

Assistiamo al peggior “gioco delle parti” che la storia politica di Manduria ha mai registrato.” E’ il commento del Pd di Manduria sugli sviluppi della crisi che ha portato nei giorni scorsi alla costituzione di maggioranza politica diversa da quella uscita dalle urne appena un anno fa. Il Pd di Manduria non risparmia critiche al sindaco definito “attore principale di questa farsa di Kafchiana memoria“. “E’ stato ineccepibile -scrivono- nel mortificare le persone che sino a ieri lo avevano difeso e supportato, così come mortifica tutti quelli che non la pensano come lui. Un atteggiamento arrogante e presuntuoso che, in passato, lo stesso Roberto Massafra non ha esitato di attribuire ad altri.
Il Pd evidenzia le tante vittime illustri sacrificate in nome di un contratto di “compravendita/baratto”, fatto firmare ai 17 Consiglieri della rinnovata maggioranza, a garanzia della sua poltrona.
Se analizziamo l’apporto che tutti i Consiglieri/Assessori esclusi hanno dato al Sindaco e in che misura questi hanno contribuito alla sua elezione, ci rendiamo conto di quale importanza e quale valore Roberto Massafra dà alle persone, visto il trattamento ad essi riservato: alcuni defenestrati, altri esclusi arbitrariamente da una maggioranza di cui erano stati i principali attori protagonisti.
Numeri, niente di più di numeri, vengono considerati coloro i quali dovrebbero supportare l’azione politico-programmatica di una Amministrazione che sino a oggi nulla ha dato a questa Città.
La nuova giunta, frutto della vecchia logica spartitoria sempre osteggiata dal Sindaco Massafra, si è arricchita di una “figura tecnica”, scelta al di fuori della logica dei partiti, che, in sé e per sé, non dà garanzia alcuna e che tutto deve dimostrare.

Questo – conclude il Pd nella nota della segretaria Katia Malagnino e dei Consiglieri comunali Cascarano e Della Rocca – è il quadro desolante che si prospetta per i prossimi mesi, allorquando ci saranno importanti argomenti da affrontare, primo fra tutti il bilancio preventivo dell’Ente.
Ma c’è infine attesa anche per “vedere” l‘atteggiamento di chi, sino a ieri in minoranza, ha criticato fortemente e ha fatto dura opposizione su alcuni provvedimenti portati da Roberto Massafra in Consiglio Comunale, e oggi si ritrova, come numero nell’attuale maggioranza, a dover chinare il capo e condividere quei provvedimenti, dopo aver firmato “il contratto” che lo lega all’Amministrazione.

Conferenza stampa PD Manduria

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: