Manduria: PD “no ad area parcheggio a prezzi esorbitanti”

Pochi giorni fa, in occasione dell’ultimo Consiglio Comunale, il PD a mezzo dei suoi consiglieri, sentendo forte la responsabilità, ha approvato la delibera consiliare che si propone di dare in uso al Ministero dell’Interno i locali del ex Tribunale, quale sede del Commissariato di Polizia di Stato, per evitare che il Comune di Manduria perdesse un presidio di legalità e soprattutto di sicurezza al servizio dei cittadini.
D’altro canto, però, il Partito democratico, ritenendola in contrasto con le esigenze della cittadinanza, non ha potuto esimersi dal censurare la proposta di deliberazione di utilizzare un’area privata per uso parcheggio nel centro di Manduria.
“Fermo restando che individuare delle aree di parcheggio nel nostro abitato è sicuramente una proposta pregevole, il Pd non hanno potuto approvare una siffatta delibera” – scrivono in una nota il segretario cittadino Katia Malagnino, e i consiglieri Maria Grazia Cascarano e Amleto Della Rocca spiegando poi i motivi di tale scelta.
“In primo luogo, si è evidenziato che i costi di canone di locazione e ascendenti ad € 87.000,00 per utilizzare un terreno che non ha alcuna destinazione urbanistica, se non quello di verde pubblico, sono sicuramente esorbitanti rispetto all’effettivo valore di stima del terreno che andrà a locarsi.
Inoltre, tenuto conto della esigua capacità economica del Comune, il Pd ritiene che il Comune avrebbe dovuto dapprima ricercare delle aree di sua proprietà da destinare all’uso di parcheggio, evitando in tal modo di pagare canoni di locazione elevati ai privati. Tra queste quelle situate sulla via per Avetrana dove vi è un terreno di proprietà pubblica completamente abbandonato. Oppure, come già proposto dai consiglieri del PD e poi ripetuto nell’assise del 9 febbraio, il Comune di Manduria potrebbe effettuare degli interventi in economia, riducendo le dimensioni di alcuni marciapiedi – quali quelli esistenti sul Viale stazione- e ricavare delle aree di parcheggio.
Anche la localizzazione dell’area privata scelta, da adibire a parcheggio, situata nel cuore di Manduria, subito dietro la Piazza Garibaldi, mal si concilia con quello che è il proposito espresso dalla maggioranza dell’attuale Amministrazione, ovvero rendere il Centro Storico zona esclusivamente pedonale. Cioè, non avrebbe senso creare un’area di parcheggio che di li a poco diverrà inaccessibile stante il proposito di chiusura al traffico.
Anche il piano finanziario allegato alla delibera in questione ha meritato censura da parte del PD, va infatti, evidenziata una sovra stima delle remunerazione dell'”investimento”, che prevede ricavi determinati per 365 giorni l’anno. In tutte le altre città, perfino capoluoghi di provincia come Lecce o Taranto, infatti il pagamento del parcheggio non è dovuto nei giorni festivi, le domeniche.
Inoltre, la locazione ha una durata di sei anni, che espone il Comune al serio rischio alla scadenza di vedersi non rinnovato il contratto dalla proprietà, che avuta la modifica di destinazione d’uso del terreno, potrebbe ben scegliere di gestire personalmente l’area proponendo una concessione ben lontana dalla rimuneratività attesa oggi dal Comune”.

Conferenza stampa PD Manduria

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: