Manduria. Parco della Vita: tagliati 150 dei 183 alberi piantati

In un paese in cui il patrimonio arboreo è ridotto quasi zero a causa dei disastrosi eventi meteorologici che hanno colpito il territorio negli ultimi anni, una notizia del genere non può che essere considerata di notevole gravità.

150 dei 183 alberelli piantati il mese scorso nel nuovo Parco della Vita a Manduria, sono stati trovati questa mattina tagliati alla radice.
Ne dà notizia l’assessore Fabiana Rossetti che non nasconde il sentimento di impotenza di fronte a gesti come questi. 
“Sconforto e tanta amarezza: sono questi gli stati d’animo che abbiamo provato questa mattina trovando tagliati alle radici 150 alberi circa su 183 piantati lo scorso mese. – ha detto l’assessore Rossetti – Compiere un atto di questo genere vuol dire privare la comunità di spazi verdi per tutti i cittadini, piccoli e grandi, ma anche e soprattutto offendere tante piccole nuove vite che, recandosi insieme alle proprie famiglie sul posto, hanno visto il loro alberello tagliato e senza vita.
Pubblichiamo queste foto che speriamo vedano gli artefici, al fine di riflettere su quanto accaduto e su come tali atti rappresentino una grave mancanza di rispetto verso i beni pubblici che, paradossalmente, vengono distrutti da chi poi di fatto ne sarà il potenziale beneficiario.
Difatti il Parco della Vita ha proprio l’obiettivo di dar vita a un parco dedicato alle nuove
generazioni che col tempo verrà arricchito da giochi attrezzati per il tempo libero dei bambini e attrezzature sportive al fine di creare percorsi fitness all’aperto.
Assicuriamo che le/i piccole/i avranno, appena possibile, il loro nuovo alberello da poter visitare e curare.
Chiediamo a tutti – conclude l’assessore Rossetti – uno scatto di civismo e un impegno per il bene della città, per il nostro presente e per il futuro poiché la Città è nostra e ha bisogno di tutti noi e del nostro amore.