Manduria: madre e figli, uno era latitante, in manette per spaccio di droga. Le foto

Operazione antidroga a Manduria. I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Manduria hanno arrestato in flagranza di detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio Anna Laura MONTRONE di 58 anni e Alfredo DE FAZIO 31 enne, entrambi di Manduria e rispettivamente madre e figlio, trovati in possesso di cocaina ed eroina.
Il blitz è scattato dopo un’attività di osservazione e controllo da parte dei militari dell’Aliquota Operativa della Compagnia CC di Manduria che, nei giorni scorsi, notando uno strano via vai di giovani nei pressi dell’abitazione dei due, hanno avanzato i sospetti che i due avessero messo su un’attività di spaccio.
Con la collaborazione dei militari delle Stazioni CC di San Marzano, Pulsano, Fragagnano, Maruggio e Lizzano e con l’ausilio di una unità cinofila antidroga del Nucleo CC di Modugno, i carabinieri hanno predisposto un’apposita operazione di polizia giudiziaria finalizzata ad accertare la condotta illecita dei due.
Così dopo aver circondato lo stabile e bloccato ogni via di fuga compresa quella del tetto dell’immobile cui si accedeva dall’appartamento dei due posto al 5° ed ultimo piano del palazzo, i militari sono entrati in azione.
Ma prima ancora di bussare alla porta dell’abitazione, i militari posizionati sul tetto, hanno scperto e bloccato sulla porta della rampa delle scale Vittorio DE FAZIO, 33 enne di Manduria, figlio della donna, latitante da due anni in quanto destinatario di Ordine di Carcerazione dovendo espiare la pena residua di 2 anni e 4 mesi di reclusione.
Assicurato alla giustizia il più grande dei figli, i militari hanno avviato la perquisizione domiciliare che ha dato presto i suoi frutti: abilmente occultata all’interno di alcuni anfratti presenti nel coperchio in plastica di un frigorifero custodito sul balcone di casa, i Carabinieri hanno rinvenuto complessivi 30,00 gr di cocaina e 56 gr. di eroina.
Alfredo DE FAZIO e Anna Laura MONTRONE sono arrestati in flagranza di detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio, mentre a Vittorio DE FAZIO è stato notificato l’ordine di Esecuzione per espiazione della pena emesso dall’Ufficio Esecuzioni del Tribunale di Taranto. Ad Anna Laura Montrone sono stati concessi gli arresti domiciliari gli altri due condotti presso la Casa Circondariale di Taranto.
Lo stupefacente, opportunamente sequestrato, sarà sottoposto ad analisi chimiche-gascromatografiche per la determinazione del principio attivo a cura del Laboratorio Analisti Sostanze Stupefacenti del Comando Provinciale dei Carabinieri.

Questo slideshow richiede JavaScript.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: