Manduria: infermiere nei guai per aver introdotto droga in carcere

Un infermiere della Asl in servizio presso la Casa Circondariale di Taranto è stato arrestato perché sorpreso ad introdurre droga all’interno del Carcere di Taranto. Si tratta di un 52enne residente a Manduria
a cui, attualmente, sono stati concessi gli arresti domiciliari. L’uomo è incappato nei controlli degli Agenti della Polizia Penitenziaria eseguiti anche con l’ausilio di unità cinofile. Si è scoperto che aveva occultato in un flacone doccia-shampoo ben 11 involucri contenenti circa 28 grammi di marijuana.
Appresa la notizia la ASL di Taranto ha comunicato di aver avviato le procedure di rito previste dalle vigenti normative. La Direzione dell’ASL, ha inoltre prontamente avviato l’adozione di provvedimenti previsti, garantendo comunque le attività presso la Casa circondariale.

carcere-taranto

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: