Manduria: Incontro tra Sindaci e vertici ASL Taranto per conversione del “Giannuzzi” ai malati covid. Video Interviste

L’ospedale Giannuzzi di Manduria è stato al centro questa mattina di un incontro tra i sindaci del comprensorio e la direzione strategica dell’ASL Taranto, cui ha preso parte la direzione medica di presidio e il personale sanitario dello stesso,

incontro che si è tenuto nel piazzale antistante l’ospedale recentemente convertito in presidio Covid.
Scopo dell’incontro è stato quello di informare e discutere la scelta della conversione, nonché alcuni aspetti relativi all’organizzazione dell’ospedale e del territorio per fronteggiare la pandemia in corso.


Ha introdotto i lavori l’Avv. Stefano Rossi, Direttore Generale dell’ASL Taranto, che ha spiegato come le scelte dell’Azienda siano state dettate dalla crescita della curva epidemiologica, che ha reso necessario l’incremento dei posti letto destinati ai pazienti Covid, sia di area medica che di terapia intensiva. Una operazione che non riguarda solo il “Giannuzzi” ma interesserà, nei prossimi giorni, altri ospedali della provincia – è stata progettata “in scienza e coscienza”, nel pieno rispetto della normativa e dei protocolli nazionali e regionali in materia

Presenti i sindaci del comprensorio Manduria Sava, Avetrana, Torricella Maruggio, Lizzano Fragagnano i vertici della Asl dott. Stefano Rossi, il direttore sanitario della Asl dott. Vito Colacicco, la dott.ssa Irene Pandiani direttore medico dell’ospedale Giannuzzi. La riunione si è tenuta all’aperto e non c’è stato alcun sopralluogo all’interno della struttura che com’è noto riservata ai pazienti covid. Proprio questa mancanza di verifica ha generato una serie di quesiti che il sindaco di Maruggio ha rivolto ai vertici Asl in qualità di medico sulla corretta gestione dei malati covid e per comprendere se si stanno adottando tutte le misure idonee a garantire gli operatori sanitari.
Un elenco che a molti è sembrato un vero e proprio stato di accusa.

Non condividendo la posizione assunta dal collega il primo a lasciare la riunione è stato di sindaco di Torricella Michele Schifone

E’ intervenuto anche il Direttore Sanitario, Dott. Vito Gregorio Colacicco – il problema odierno ha detto non è solo quello degli spazi da mettere a disposizione, ma soprattutto quello del personale, che stiamo provando ad affrontare, non solo del personale ospedaliero, ma anche di quello che opera sul territorio. Quest’ultimo è molto importante in questa fase: è grazie ai medici di medicina generale, ai pediatri, agli operatori degli USCA che i paucisintomatici possono ricevere assistenza domiciliare, evitando di congestionare gli ospedali».

Il sindaco di Manduria ha chiesto tra l’altro di conoscere e discutere la distribuzione dei servizi sul territorio ma nel prossimo intervento chiederà anche esplicita garanzia sulla futura riqualificazione del Giannuzzi a ospedale di primo livello prospettato dal Direttore Colacicco
Rassicurazioni si sono avute sul Pronto Soccorso garantito con due percorsi separati, uno per pazienti Covid e l’altro per le patologie importanti no Covid. Gli ambulatori si sono trasferiti (o si stanno trasferendo) presso il Distretto Sanitario.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: