Da Manduria in rete “Il Complice” contro lo scarico a mare

E’ in rete dal 6 settembre “Fatti sentire!” de “Il Complice”, ovvero… una vecchia conoscenza musicale di Manduria.
Pensavamo si fosse allontanato completamente dalla musica e certamente ci mancava, con quelle sue canzoni improntate su vari generi  musicali e accomunate da un segno distintivo ben preciso, il dialetto manduriano.
Ci mancava quel suo modo ironico, a volte sarcastico, di trattare le caratteristiche di noi manduriani e le problematiche del nostro territorio.
In realtà l’artista manduriano non si è mai allontanato dalla musica, la sua grande passione che egli coltiva sin da quando era ragazzino e che gli permette di esprimere, in maniera molto più incisiva, il suo pensiero, il suo mondo interiore.
Infatti già da marzo scorso il nostro originale musicista è ricomparso come “Il Complice” con un singolo alquanto sarcastico sulla situazione politica e sociale di Manduria intitolato “Ce cazzu ti paisi”.
E non c’è voluto molto perché da buon manduriano “Il Complice” ritornasse con il secondo singolo “Fatti sentire!” che tratta la problematica attuale, che sta a cuore a quanti amano il proprio territorio considerandolo un pezzo di paradiso e lottano in sua difesa perché possa, un giorno, essere valorizzato senza contaminazioni!
Abbiamo fatto due chiacchiere con “Il Complice”, che non ha voluto rivelare la sua identità perché, come ha ribadito più volte, l’unico motivo per cui ha ripreso la sua attività musicale, è la passione per la musica. “Con la musica il messaggio diventa più incisivo e coinvolgente per tutti!” ci ha detto.
Così, “unendo l’utile  al dilettevole” egli utilizza il linguaggio universale per esprimere il proprio dissenso a quanto sta avvenendo nel nostro territorio, cercando di giungere ai ragazzini e a quanti sono più lontani dalla politica per sensibilizzarli e coinvolgerli  in una forma di protesta importante.
“Questo singolo nasce dall’idea dello scarico a mare e più esattamente dalla considerazione che la volontà popolare non solo non è rispettata, ma neanche ascoltata”- ha precisato il musicista.
E da buon cultore non solo musicale, egli fa riferimenti precisi alla Costituzione Italiana:

Art. 1Fatti sentire  Il Complice

« L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro.
La sovranità appartiene al popolo, …. »

Art. 9

«La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica.

Tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione »

Inoltre “Il Complice” fa una citazione di Thomas Jefferson, politico statunitense 3° presidente degli Stati Uniti:

“Non sono i popoli a dover aver paura dei propri governi, ma i governi che devono aver paura dei propri popoli”.

Dal punto di vista più strettamente musicale, dopo aver sperimentato vari generi nelle esperienze precedenti, ora, al passo con i tempi, sceglie uno stile tra il reggae, l’hip-hop e il rap.
Importanti le collaborazioni: “Fatti sentire!” è stato realizzato con la partecipazione di Filippo Bubbico alla chitarra, Alessandro Dell’Anna alla tromba, mentre la produzione è stata curata dal fonico Daniele Manca e realizzata nello studio Beatz Record di Lecce.
Il nostro orgoglio manduriano ci fa sperare che siano davvero tanti ad ascoltare “Il Complice”, a cui auguriamo di raggiungere il successo meritato.
Noi, da parte nostra, cerchiamo con i nostri mezzi di contribuire  amplificando questa come tutte le espressioni culturali ed artistiche del nostro territorio.
Al nostro “Complice” giriamo un invito: “Fatti sentire!” e magari… riSentire al più presto!

 Ecco il link per vedere il video su Youtube: 

            Il Complice: “Fatti sentire!”

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: