Manduria: il sindaco respinge attacchi del Comitato “Noscaaricoamare” e lo invita in Fiera

Un attacco tanto improvviso quanto ingiustificato. Così il sindaco di Manduria dott. Roberto Massafra definisce la nota stampa diffusa nei giorni scorsi dal Comitato cittadino “Noscaricoamare” che “sarebbe riemerso dal torpore dopo mesi di silenzio”, sferrando colpi nei confronti del primo cittadino e dell’Amministrazione Comunale. “Confermo di aver preso l’impegno di condividere con la Città “ogni notizia e processo decisionale inerente il depuratore”, – ribatte il sindaco – ed infatti ho immediatamente reso noto il contenuto della nota, a firma del Capo di Gabinetto del Presidente Vendola, con cui la Regione Puglia, pur dichiarandosi possibilista sulla introduzione di modifiche sostanziali in tema di affinamento e riutilizzo agricolo delle acque depurate, si mostrava irremovibile sulla scelta del mare come recapito finale. Di tale nota il Comitato “No scarico a Mare”, nella persona del prof. Mario Del Prete, fu da me tempestivamente informato, – ricorda ancora il sindaco – prima che la stessa fosse pubblicata sul sito del Comune.
Dopo di allora, non è intervenuto alcun sostanziale fatto nuovo, anche se l’Amministrazione continua a perseguire l’obiettivo di convincere il Governo Regionale ad accettare soluzioni alternative. Negli ultimi due mesi sono stato fortemente impegnato nell’affrontare altre problematiche emergenziali, prima tra tutte quella della discarica, che ancora una volta vede Manduria messa a dura prova dalle scelte degli organi di Governo Regionale e non condivise dalla popolazione.”
In una lettera aperta inviata al Comitato “Noscaricoamare” il sindaco respinge ogni attacco “Non capisco quale responsabilità mi si attribuisca se la Regione ha deciso di ignorare l’ennesimo proclama del Comitato: forse se invece di “inviare direttamente una lettera-relazione sul recapito finale”, ne avesse condiviso il contenuto con l’Amministrazione e l’avesse trasmessa attraverso canali istituzionali, il risultato sarebbe stato meno frustrante.”
Per il primo cittadino di Manduria “…l’attacco a mezzo stampa di cui sono stati oggetto anche “consiglieri di maggioranza”, accusati di aver organizzato un convegno sul depuratore e, colpa ancor più grave, di “aver elaborato un’altra proposta inviata alla Regione”, testimonia, purtroppo, che nel Comitato “Noscaricoamare”, insieme a persone degne di rispetto, albergano soggetti affetti da inguaribile mania di protagonismo e refrattari al confronto costruttivo con le istituzioni. Sono costoro a non voler mantenere aperti i canali di comunicazione con l’Amministrazione Comunale, che, per quanto mi riguarda, non si sono mai chiusi.”
Fugando ogni dubbio, nella consapevolezza che “gli interessi della Città su temi così sensibili impongono di abbandonare polemiche e puerili rivalità per fare fronte comune”, il sindaco si è dichiarato disponibile ad organizzare, come Amministrazione, una tavola rotonda sul tema del depuratore consortile nella cornice della Fiera Pessima 2014, così come richiesto, tra l’altro, dal Comitato stesso in data 29 Gennaio 2014

Manduria Municipio1

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: