Manduria: Durante “Spostamento cani ad Euro 2000 illegittimo, irragionevole, inopportuno”

La vicenda del canile comunale torna all’attenzione della politica. L’Amministrazione Comunale di Manduria si accinge a spostare, presso il rifugio privato gestito dall’Associazione Euro 2000, i circa 200 cani attualmente ospitati nel canile comunale di Via Giancane. L’iniziativa, la cui notizia è stata appresa informalmente dal Responsabile dell’Ufficio Ecologia del Comune di Manduria, Geom. Giuseppe Coco, sarebbe possibile grazie anche al parere sanitario espresso dai Servizi Veterinari dell’A.S.L. di Taranto nella persona del dott. Laera. Lo spostamento dei cani per il consigliere comunale Arcangelo Durante è illegittimo, irragionevole e inopportuno.
“L’art. 2 comma 2, lettera a) della Legge Regionale 9 agosto 2006, n. 26 su “Interventi in materia sanitaria” stabilisce che, ai fini della tutela degli animali d’affezione e della prevenzione del randagismo, il limite massimo di capienza dei rifugi e delle strutture a questi assimilate non può comunque superare le duecento unità di animali. A conferma di quanto sopra sostenuto, – rileva Durante – il Tribunale Amministrativo Regionale della Puglia Sezione Terza Lecce, con sentenza n. 01574/2013 del 9 luglio 2013, ha accolto il ricorso presentato dall’Associazione Nuova Lara contro il Comune di Carovigno perché non ha rispettato il limite massimo di duecento animali disposto dalla Legge Regionale n. 26/2006. Ma ci sono anche altri motivi di incongruenza e di inopportunità. “L’attuale canile comunale è stato erroneamente equiparato dalla ASL alle industrie insalubri ubicate ad una distanza non tollerabile perché inferiore a 500 mt. dal centro abitato”, anche se, in materia, non esiste una specifica normativa.
Tale “errore” ha determinato la scelta da parte del Comune (adottata con delibera del Consiglio Comunale lo scorso mese di ottobre 2013) di alienare il bene su cui insiste proprio il canile pubblico, anche se finora non è stata avviata alcuna procedura di vendita. Ora – dice ancora Durante – la scelta di preferire un canile privato comporta un maggiore onere per il bilancio comunale perché il costo di mantenimento per cane è di oltre 2 euro, analogo a quello che già il Comune sostiene per il ricovero di oltre 30 cani presso il canile privato nel vicino Comune di Maruggio.
Durante manifesta perplessità anche sull’inosservanza della convenzione stipulata tra il Comune di Manduria e l’associazione Euro 2000 che prevede il ricovero di cani appartenenti al Comune di Manduria, mentre l’associazione ha proceduto ad accogliere anche cani di altri Comuni, contravvenendo alle disposizioni comunali che lo vietavano e che ha determinato per questo una denuncia alla Procura da parte del Comandante pro tempore dei Vigili urbani, ten. Mancarella per inottemperanza ad un ordine dato dall’autorità. L’Associazione Euro 2000 – infine – sarebbe stata anche denunciata più volte da associazioni animaliste per maltrattamento animale durante la gestione del Canile comunale di Manduria.

canile-

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: