Manduria: Dall’ecomostro alla rinaturalizzazione: “Il sogno del Chidro”

L’Inner Wheel club di Manduria ha organizzato per il 23 febbraio p.v. alle ore 18,00 presso il Consorzio dei Produttori di Manduriaun incontro dal titolo “IL SOGNO DEL CHIDRO”. Si parlerà di quanto si è già ottenuto per la sua salvaguardia: un finanziamento di €. 1.300.000 accordato dalla Regione Puglia per il progetto di rinaturalizzazione dell’area del fiume Chidro, con il quale finalmente sarà abbattuto “L’ECOMOSTRO” che tanto lo deturpa. Coordina Loredana Filo Schiavoni presidente Inner Wheel di Manduria. Relazioneranno Alessandro Mariggiò direttore delle riserve naturali orientate del L.T.D. Angela Greco guida turistica. Saranno presenti i Consiglieri Regionali Giuseppe Turco e Luigi Morgante.

Il sogno? Il Chidro sogna l’abbattimento del pericoloso ponte in cemento che lo sovrasta. Il Chidro sogna la bonifica delle sue sponde. Il Chidro sogna persone più attente alla sua salvaguardia e di diventare una grande attrazione turistica che può portare ad un vero sviluppo economico della nostra terra.
Dunque sarà un’importante occasione di riflessione e divulgazione sul Chidro e su tutti i sogni di rigenerazione che intorno ad esso gravitano.
Il direttore delle Riserve Mariggiò illustrerà il progetto che, d’intesa con il Consorzio Bonifica Arneo, permetterà di realizzare diversi interventi, dalla bonifica dei canali di collegamento al fiume, all’abbattimento dell’impianto di captazione delle acque del Chidro, passando attraverso la riflessione sulle possibili attività di animazione e promozione al turismo che coinvolgeranno le associazioni territoriali.

“È un obbligo morale e civile ormai impegnarsi affinché dalla potenzialità dei nostri sogni, si passi all’atto. La strada è delineata, ma occorre la socializzazione delle idee e il conforto della collaborazione proficua tra tutte le parti attive sul territorio.”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: