Manduria: Confagricoltura informa su interventi di restauro del paesaggio rurale in aree colpite dalla Xylella Fastidiosa. Video

In 9 anni la Xylella fastidiosa si è propagata e ha colpito oltre 150mila ettari di oliveto nelle province di Lecce, Brindisi e parte del Tarantino: una vera e propria catastrofe che ha colpito questa terra in parte completamente devastata.

Per far fronte a questa crisi, che ha deturpato il territorio sul piano ambientale ed economico, sono disponibili alcune misure di sostegno. Anche Manduria, ormai zona infetta, rientra tra le aree da restaurare. Il Gal Terre del Primitivo ha partecipato ad un incontro promosso da Confagricoltura di Manduria per illustrare i bandi ancora attivi come l’intervento “Restauro e tutela del paesaggio rurale attraverso il ripristino del sistema olivicolo locale” che punta al ripristino del paesaggio e di salvaguardia della biodiversità in aree colpite da Xylella fastidiosa attraverso il reimpianto di nuove cultivar d’olivo resistenti al batterio Xylella fastidiosa (Leccino e FS17) e/o il reimpianto di altre piante resistenti (piante da frutto, vigneti per produttori titolari di autorizzazione al reimpianto)