Manduria. Commissioni. Vito Perrucci: “Esigenze di Segreteria trasformate in inutili polemiche”. Nessun costo aggiuntivo per l’Ente

Chiamato in causa in merito alla questione della convocazione della V commissione per la mattina del 18 marzo 2021 il consigliere comunale di Manduria Vito Perrucci del M5S replica per fornire chiarimenti a informazioni distorte e tendenziose.

Contrariamente a quanto si è fatto comprendere attraverso i soliti canali ‘giornalistici’, le convocazioni delle commissioni nelle ore mattutine non sono affatto una costante abitudine di questa amministrazione, bensì si è trattato di uno sporadico episodio, dettato da necessità ben precise di coordinamento con l’ufficio di segreteria e il dirigente del relativo ufficio dei servizi sociali.

Nello specifico, – scrive Perrucci – data l’urgenza di approvare il regolamento sui servizi sociali, si è resa necessaria la convocazione di mattina, peraltro già calendarizzata lunedì scorso, mentre è giunta solo ieri, nel tardo pomeriggio, specifica richiesta da parte di alcuni consiglieri di opposizione di rinvio al pomeriggio. Comprendo la maggiore difficoltà nel partecipare alle riunioni di mattina da parte dei componenti la commissione, a partire dalla mia, ma la decisione è stata dettata proprio per il bene della comunità ed evitare che l’approvazione dello statuto potesse slittare nuovamente a data da destinarsi. Peraltro i lavori dei consigli comunali e delle commissioni si organizzano in base anche alle disponibilità dell’Ente e non di tutti i consiglieri comunali che, come si può immaginare, hanno esigenze diverse. Quindi, aggiungo, nessun costo aggiuntivo per l’Ente.” E conclude con un invito: “Eleviamo il livello di discussione, lo dobbiamo alla nostra città.”

Consigliere Comunale Vito Perrucci ©ErretiemmeSrl
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: