Manduria: anche la Fiera Pessima verso il rinvio

La Fiera Pessima di Manduria non potrà svolgersi dal 7 al 12 Marzo come stabilito. Il DPCM varato in serata è chiaro e non lascia spazio a interpretazioni. Nelle Misure per il contrasto e il contenimento sull’intero territorio nazionale del diffondersi del virus COVID-19 stabilisce tra l’altro che:
a) sono sospesi i congressi, le riunioni, i meeting e gli eventi sociali, in cui è coinvolto personale sanitario o personale incaricato dello svolgimento di servizi pubblici essenziali o di pubblica utilità; è altresì differita a data successiva al termine di efficacia del presente decreto ogni altra
attività convegnistica o congressuale;
b) sono sospese le manifestazioni e gli eventi di qualsiasi natura, svolti in ogni luogo, sia pubblico sia privato, che comportano affollamento di persone tale da non consentire il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro di cui all’allegato 1, lettera d).

Sulla base del DPCM dunque non ci sarà alcun evento fieristico sino al 15 Marzo. Domattina si terrà un incontro tra i Commissari Straordinari del Comune di Manduria e il gestore della Fiera: si dovrà solo prendere atto delle decisioni del governo che tutti sono tenuti ad osservare per contrastare e contenere il contagio da coronavirus.

E’ ipotizzabile lo slittamento a data da destinarsi ma di questo si parlerà nel corso della mattinata e, tutte le determinazioni del caso, saranno assunte in accordo con il Comune di Manduria e nell’interesse di ognuno. 

Un grande lavoro di preparazione è stato fatto in questi giorni dall’azienda Fiere Lucane per ripristinare i contatti e riportare l’evento fieristico manduriano ai livelli qualitativi che la città auspicava. Sicuramente se l’evento sarà rinviato avrà modo di dimostrare la professionalità messa in campo a favore delle numerose aziende che avevano scelto di partecipare.   

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: