M5S: le proposte per l’edilizia scolastica

Grazie ad un emendamento dei parlamentari del Movimento 5 Stelle alla legge di stabilità 2014, con cui si è modificata la legge 222/1985 che regolamenta l’8 per mille, lo Stato, a partire da quest’anno, può destinare il proprio 8 per mille anche per

«ristrutturazione, miglioramento, messa in sicurezza, adeguamento antisismico ed efficientamento energetico degli immobili di proprietà pubblica adibiti all’istruzione scolastica».
Per poter usufruire di detti fondi, le pubbliche amministrazioni dovrebbero presentare apposita richiesta entro e non oltre il 30 settembre 2014, compilando una modulistica facilmente scaricabile dal sito della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Con l’obiettivo di essere propositivi facendo crescere la propria comunità il Meetup Manduria5Stelle ha protocollato presso il Comune di Manduria, in data 28 luglio 2014, una richiesta rivolta all’Amministrazione, per metterla al corrente dell’opportunità derivante dalle nuove norme che permettono alle amministrazioni locali di utilizzare l’8 per mille per interventi di edilizia scolastica.
“Ad oggi – affermano in una nota i 5 stelle di Manduria- non sappiamo come sia stata valorizzata la nostra istanza, e non siamo in grado di dire ai nostri concittadini se il Comune di Manduria abbia aderito a questa iniziativa, a costo zero, per la quale, ci sono ancora pochissimi giorni a disposizione. Ci piace pensare che, l’utilizzo di detti fondi, può dare una soluzione alle carenze e lamentele che la cittadinanza di Manduria sta vivendo in questo inizio di anno scolastico, così come si legge dagli organi di stampa.”

edilizia-scolastica

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: