L’I.C. Prudenzano di Manduria in prima linea nell’educazione ambientale grazie al progetto “Facciamo EcoScuola” del M5S

Ritenendo che l’educazione all’ambiente e allo sviluppo sostenibile sia oggi un obiettivo primario per il nostro Pianeta, crediamo necessario un profondo cambio di mentalità che veda le scuole in prima fila nel coinvolgimento degli studenti di tutte le età.

La dirigente dell’I.C. Prudenzano di Manduria prof.ssa Anna LAGUARDIA ha illustrato i progetti che la scuola sta portando avanti grazie al finanziamento ricevuto partecipando in forma anonima ad una iniziativa Nazionale del Movimento 5 Stelle.

L’impegno per la riduzione della plastica che inquina il nostro ecosistema parte proprio dai banchi di scuola. Da tale consapevolezza è nata l’esigenza di contrastare il sempre più diffuso inquinamento da plastica, eliminandone l’uso, nonché di sensibilizzare i più piccoli e affiancare le loro famiglie e i loro insegnanti nell’adozione di comportamenti quotidiani più sostenibili per l’ambiente. Non un sogno, ma una realtà nel nostro istituto, sempre più green grazie al progetto “Senza plastica è meglio + Misurazione livelli gas Radon”. Il progetto, finanziato nell’ambito dell’iniziativa nazionale “Facciamo EcoScuola”, colma un bisogno formativo sempre più diffuso ed evidente nelle nuove generazioni. La nostra scuola ha presentato un doppio progetto finalizzato a rendere plastic free l’istituto e a misurare il livello di gas Radon nei vari plessi, aderendo in tal modo all’invito ricevuto dal Movimento 5 Stelle, promotore dell’iniziativa nazionale “Facciamo EcoScuola”. I rappresentanti del Movimento utilizzano, infatti, parte delle restituzioni volontarie delle indennità di carica di deputati e senatori per finanziare progetti di sostenibilità ambientale considerati particolarmente meritevoli, presentati dalle scuole italiane. I progetti presentati da oltre 1.000 scuole italiane sono stati visionati e poi votati dagli iscritti da almeno sei mesi al Movimento 5 Stelle. Il regolamento prevedeva, inoltre, che in rete, nella piattaforma del Movimento, i progetti fossero visionabili in forma rigorosamente anonima, ossia senza l’indicazione della scuola proponente. In tal modo il voto non è stato condizionato da fattori geografici. Ebbene, l’istituto comprensivo “Prudenzano” si è classificato al sesto posto assoluto in Puglia ed è risultato, fra i 14 progetti pugliesi finanziati, l’unico nell’intera provincia di Taranto (sono stati finanziati altri 6 progetti della provincia di Bari, 3 della provincia di Foggia e 2 delle province di Lecce e Brindisi). Con i circa 20mila euro ricevuti, il nostro istituto ha realizzato due progetti: il primo è denominato “Senza plastica è meglio”, il secondo “Misurazione dei livelli di gas Radon”.

“SENZA PLASTICA E’ MEGLIO” – Utilizzando i fondi ricevuti, la nostra scuola ha provveduto all’ acquisto di 1.500 borracce in alluminio , che verranno consegnate nei prossimi giorni alla popolazione scolastica con l’obiettivo di disincentivare l’uso delle bottigliette di plastica monouso. Ciascun alunno riceverà dunque una borraccia in alluminio con stampati il logo della scuola e il nome del progetto. E’, infine, in cantiere un’altra importante progettualità: la formazione sulle tematiche dell’educazione all’ambiente e allo sviluppo sostenibile a beneficio di tutti gli alunni dell’istituto.

In questo particolare momento storico, nel quale tutti siamo chiamati a divenire fortemente responsabili della salvaguardia dell’intero Pianeta, il progetto formativo dell’I.C. Prudenzano, attraverso una valida azione educativa e l’intervento di esperti in tematiche ambientalistiche, si prefigge di contribuire al raggiungimento di importanti obiettivi: 1. contrastare il sempre più diffuso inquinamento da plastica eliminandone l’uso; 2. aumentare la consapevolezza sulle gravi problematiche che l’utilizzo improprio della plastica sta causando al nostro ecosistema; 3. sensibilizzare i più piccoli e affiancare le loro famiglie e i loro insegnanti nell’adozione di comportamenti quotidiani più sostenibili per l’ambiente; 4. costruire una coscienza green volta ad una maggiore attenzione ai metodi di imballaggio e distribuzione per diventare sempre più attenti nell’acquisto di prodotti senza imballaggi in plastica. Gli incontri, che interesseranno tutte le classi della scuola, si svolgeranno fra il 22 novembre e termineranno il 6 dicembre. Al termine di ciascun incontro formativo saranno distribuite agli alunni le borracce in alluminio.

“MISURAZIONE LIVELLI GAR RADON” Il gas Radon è inodore, incolore e insapore, quindi, non è percepibile dai nostri sensi. Se inalato, è considerato molto pericoloso per la salute umana, poiché le particelle alfa possono danneggiare il Dna delle cellule e causare cancro al polmone. Una recente legge regionale (la n. 30/2016 così come modificata dalla n. 36/2017) pone il limite di soglia della presenza del gas Radon a 300 Bq/mc.​ Grazie al finanziamento ricevuto attraverso il progetto “Facciamo Eco-Scuola” è stato possibile effettuare le misurazioni sul livello di concentrazione di attività del gas in entrambi i plessi della nostra scuola, realizzando un’importante misura volta alla tutela ed alla protezione della salute e della sicurezza degli alunni e di tutti gli operatori scolastici. Per tutto ciò, si esprime il plauso alla meritoria iniziativa “Facciamo EcoScuola” del Movimento 5 Stelle, che ha permesso alla nostra scuola di crescere ancor di più in sicurezza e tutela dell’ambiente.

Grazie al finanziamento ricevuto attraverso il progetto “Facciamo Eco-Scuola” è stato possibile effettuare le misurazioni sul livello di concentrazione di attività del gas in entrambi i plessi della nostra scuola, realizzando un’importante misura volta alla tutela ed alla protezione della salute e della sicurezza degli alunni e di tutti gli operatori scolastici. Per tutto ciò, si esprime il plauso alla meritoria iniziativa “Facciamo EcoScuola” del Movimento 5 Stelle, che ha permesso alla nostra scuola di crescere ancor di più in sicurezza e tutela dell’ambiente. IL DIRIGENTE SCOLASTICO

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: