Leonardo Grottaglie. Perrini e Iaia (FdI): “Governo e Regione lavorino per il rilancio industriale”


Una delegazione di Fratelli d’Italia, guidata dal sindaco di Sava e segretario provinciale Dario Iaia, ha partecipato ieri alla manifestazione organizzata dal sindacato metalmeccanici della Uilm con i lavoratori della Leonardo

e dell’indotto collegato allo stabilimento di Grottaglie. Il dimezzamento della produzione delle fusoliere Boeing purtroppo ha da tempo compromesso la produttività dello stabilimento, traducendosi  nel breve periodo in cassa integrazione e nel lungo in un rischio di abbandono del sito. Prospettive che sono assolutamente da rispedire al mittente. Mentre il Governo nazionale e la regione Puglia fantasticano per Taranto, Grottaglie, e tutta la provincia, di fantomatiche idee fuori orbita, tra idrovolanti a idrogeno e acciai colorati, la realtà è che la provincia di Taranto è quella con più alto indice di cassa integrazione e disoccupazione di tutta Italia. Fratelli d’Italia non accetterà che sussidi e bonus prendano il posto di lavoro e sviluppo. Abbiamo talenti, volontà ed eccellenze, come i lavoratori della Leonardo,  che dobbiamo valorizzare. Per questo crediamo che il programma industriale della mono committenza Boeing vada assolutamente rivisto. Nel frattempo non è accettabile che venga sfruttata la crisi legata al covid per giustificare cali di ben altra natura. Ricordando dunque che Leonardo è un’azienda dello Stato, invitiamo Governo e Regione a trovare le immediate risposte per il rilancio industriale che il sito produttivo di Grottaglie può offrire.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: