Lecce: reperti archeologici armi e droga. Arrestato manduriano

Nascondeva preziosissimi reperti archeologici, armi e droga in garage: un 36 enne di Manduria Giuseppe Orfeo sposato con una donna leccese è stato arrestato con l’accusa di ricettazione, detenzione di armi e di sostanze stupefacenti. L’uomo è stato bloccato dalla Polizia mentre insieme alla moglie entrava nel locale di via Pepe a Lecce adibito a garage. Nel corso di una perquisizione, sono stati sequestrati tre lucerne di epoca romana, un piccolo vaso (aryballos) corinzio, cinque lucerne miniaturistiche, frammenti di grossi contenitori ad impasto, una placchetta a rilievo raffigurante una maschera tribale e una coppetta a due anse di epoca romana, oltre ad uno scooter risultato rubato a Lecce nel 2013. C’era anche un fucile cal. 12 a canna mozza con matricola cancellata, due canne mozzate di doppietta cal. 16, un calciolo di fucile in legno, una pistola a tamburo e numerose munizioni di vario calibro e un ordigno esplosivo con miccia. Sequestrati anche oltre due chilogrammi di eroina suddivisa in varie confezioni e 820 grammi di sostanza da taglio.

Questo slideshow richiede JavaScript.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: