La polizia sequestra biciclette elettriche

Quattro biciclette elettriche sono state sequestrate in questi giorni dagli agenti della Sezione di Polizia Stradale di Taranto. Pare infatti che
in quest’ultimo periodo l’uso di queste “biciclette” sia particolarmente diffuso nella città di Taranto. Il problema sta nel fatto che questi mezzi della classica bicicletta hanno davvero ben poco se non i pedali. Sono infatti dotati di un motorino elettrico, un acceleratore manuale ed hanno le sembianze di un vero e proprio scooter con la comodità di viaggiare anche in due. In sostanza sono dei veri e propri ciclomotori elettrici camuffati da biciclette, mettendo così in serio pericolo chi li conduce ed in particolare i minorenni, che si trovano alla guida di veri e propri scooter elettrici. Pertanto in presenza di tale caratteristiche i conducenti di questi mezzi devono adeguarsi alla normativa vigente di qualsiasi ciclomotore. Per essere in regola le cosiddette “biciclette elettriche” devono essere pertanto immatricolate, targate e provviste di regolare copertura assicurativa R.C. ed i loro conducenti devono essere in possesso della patente di guida nonché adempiere al previsto uso del casco protettivo.
Secondo la vigente normativa in materia, l’impiego di tali mezzi di locomozione è consentito solo all’interno di aree private, come capannoni industriali, giardini privati, saloni fiera, escludendo quindi le vie di pubblico accesso dove si svolge la normale circolazione stradale.

sequestro-bici-elettriche

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: