In lacrime sul cornicione del Lungomare voleva lanciarsi nel vuoto: salvata dalla Polizia

Voleva suicidarsi ed era già sul cornicione del Lungomare. Una 36enne tarantina è stata salvata dalla Polizia di Stato.

E’ accaduto ieri pomeriggio. La Squadra Volante ha soccorso una 36enne che stava tentando il suicidio. Su segnalazione pervenuta alla Sala Operativa 113 della Questura da parte di solerti e attenti cittadini, l’equipaggio della Volante si è recato sul Lungomare di Taranto, all’altezza di Piazza Ebalia. I poliziotti si sono immediatamente resi conto della gravità della situazione: la ragazza era già oltre la ringhiera del Lungomare e si dirigeva verso il cornicione di cemento. Gli agenti, scavalcata la ringhiera, hanno rincorso la donna e sono riusciti ad afferrarla prima della caduta, riuscendo ad evitare che si lanciasse nel vuoto. In lacrime, spaventata e smarrita, la ragazza ha confermato i suoi intenti suicidi confessando ai suoi “angeli custodi con il distintivo” di volersi buttare a mare per motivi personali. Solo la lunga e paziente opera di convincimento dei due poliziotti ha sortito l’effetto di tranquillizzare la donna , convincendola a tornare sul marciapiede in piena sicurezza. Rifocillata in un bar vicino, è stata affidata prima alle cure dei sanitari del 118 e poi lasciata a quelle amorevoli della madre.

Questo slideshow richiede JavaScript.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: