Ilva Taranto: Lunedì 9 Ottobre 24 ore di sciopero

Uno sciopero di 24 ore all’Ilva di Taranto è stato deciso all’unanimità al termine del consiglio di fabbrica che si è tenuto ieri pomeriggio. E’ la prima delle iniziative

e mobilitazioni generali in ambito territoriale e nazionale assunte dai lavoratori per respingere con forza i contenuti della proposta di AM Investco sia dal punto di vista normativo/economico che nei numeri degli esuberi.
“Rispediamo al mittente la proposta di AM Investco e governo:
che prevede 3311 esuberi, l’azzeramento degli accordi vigenti, il licenziamento e le asssunzioni con il jobs act, l’azzeramento degli istituti contrattuali, discriminazione tra lavoratori e nessuna prospettiva per i lavoratori degli appalti.”
“Ci rifiutiamo di considerare – affermano i sindacati – che tale impostazione possa rappresentare il punto di partenza della trattativa che vede coinvolti migliaia di lavoratori e le loro famiglie come fossero merce di scambio.”
Nel dibattito è stato evidenziato lo stato d’animo dei lavoratori e delle RR.SS.UU. in cui si mescolano delusione e rabbia soprattutto verso il governo.
Il consiglio di fabbrica pertanto proclama per lunedì 09 ottobre 2017
24 ore di sciopero per i lavoratori Ilva e di appalto/indotto
Fim, Fiom, Uilm e Usb invitano i lavoratori ad aderire in massa alle iniziative di mobilitazione e di lotta messe in campo per impedire “ad AM Investco e governo di sbeffeggiare ulteriormente un territorio già fortemente devastato dal punto di vista ambientale, sanitario e occupazionale.”
“Nella prima giornata di protesta – sostengono i sindacati – bisogna dare un forte segnale, aderendo compatti allo sciopero, condizione unica in cui l’assenza dei lavoratori fermi la produzione e per poter programmare le mobilitazioni prossime necessarie.”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: