Ilva. Morto l’ex patron Emilio Riva. Era ai domiciliari per inchiesta su disastro ambientale

Dopo una lunga malattia è morto in ospedale a Milano, a 88 anni, Emilio Riva, ex patron dell’Ilva, uno degli ultimi “re dell’acciaio”.
Aveva iniziato la sua carriera come commerciante di rottami insieme al fratello Adriano, con cui aveva poi fondato il gruppo Riva rilevando nel 1995 lo stabilimento siderurgico jonico dall’Iri e facendolo diventare la prima azienda dell’acciaio in Italia, la quarta in Europa e la 23esima al mondo.
Nel 2012, tuttavia, le indagini della Procura di Taranto avevano messo in evidenza il grave disastro ambientale provocato dall’Ilva e subìto dal territorio quale inevitabile prezzo da pagare in cambio del lavoro.
Per Emilio Riva, finito agli arresti domiciliari, era stato chiesto il rinvio a giudizio, insieme ad altre 52 persone, tra cui i figli Fabio e Nicola. Il prossimo 19 giugno si terrà l’udienza preliminare per decidere su un eventuale processo.

Emilio Riva

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: