Ilva. Fim- Cisl. D’Alò: “Riapriamo il tavolo ministeriale”

“Apprendiamo positivamente l’apertura odierna mostrata da ArcelorMittal –
attraverso un comunicato stampa – sulla vertenza Ilva.” E’ il commento di Valerio D’Alò della FimCisl all’ok di ArcelorMittal alle richieste dei commissari. “Auspichiamo che questo segnale, di accettare tutte le richieste sostanziali di ulteriori impegni (come richiesto ora dal Governo e come richiesto dal sindacato dal primo giorno di trattativa) riguardo al contratto di affitto e acquisto firmato nel giugno 2017, seppur momentaneamente mediatico, abbia formalmente un immediato seguito e dia la possibilità di riaprire il confronto tra le parti.
Come Fim Cisl confermiamo la necessità di chiudere quanto prima questa vertenza, superando nel miglior modo possibile – attraverso un forte senso di responsabilità – ogni qualsiasi bega che nuoce ulteriormente alla città di Taranto, al territorio ionico e ai tanti lavoratori costretti da molti anni a convivere con gli ammortizzatori sociali.
Chiediamo che l’Ilva abbia, nel più breve tempo possibile, una gestione responsabile, affinché anche immagini tristi – come quella delle polveri di ieri circolata con insistenza sui social – diventino solo un brutto ricordo.
Crediamo in una fabbrica ecosostenibile e in un territorio diverso, in cui la proposta possa prevalere sul ogni forma di negazione a prescindere.
Per questo è importante – conclude D’Alò – riprendere immediatamente il negoziato, ribadendo che non accetteremo licenziamenti e che ci sia una garanzia occupazionale per tutti.”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: