Il Prof. Del Prete aveva ragione. Nardò chiederà la deroga allo scarico a mare!

E’ notizia di oggi che il Comune di Nardó ha ottenuto di chiedere al Ministero dell’Ambiente la deroga per variare lo scarico finale previsto in mare dal Piano Acque della Regione Puglia. Tale deroga, prevista dall’ art.103 del D. Lgs.152 del 3 aprile 2006, consente lo scarico al suolo in caso di palesi vantaggi ambientali. É quanto é stato sostenuto dal Comitato Noscaricoamare di Manduria nella relazione a firma dei proff. Del Prete e Caliandro, presentata sin dal maggio 2012. In tale relazione viene sostenuto lo scarico al suolo in deroga, in funzione del vantaggio ambientale di non turbare l’equilibrio eco sistemico marino, definito eccellente dall’ ARPA Puglia, nonché per l’utilizzo dei reflui del surplus invernale per ridurre il processo di contaminazione salina. I Comuni di Manduria ed Avetrana non hanno che da seguire subito l’iniziativa del Comune di Nardó.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: