Grottaglie. Promettevano lavoro e poi pretendevano denaro: arrestata coppia di estorsori.

E’ stata costretta a pagare periodicamente somme di denaro quale “ringraziamento” per averle trovato un lavoro.
E’ quanto accaduto ad una donna rumena di 45 anni, vittima di estorsione da parte di una coppia di incensurati: 37enne ed italiano lui, 46enne e rumena lei.
Secondo quanto raccontato ai Carabinieri della Stazione di Grottaglie, la donna era giunta in Italia con la promessa fattale dalla connazionale di procurarle un lavoro come badante: promessa effettivamente mantenuta, ma a caro prezzo per la malcapitata. Quest’ultima era, infatti, costretta periodicamente a corrispondere del denaro alla coppia, quale compenso per l’occupazione ottenuta, minacciandola che, se si fosse rifiutata di pagare, sarebbe incorsa in seri pericoli per la sua incolumità.
Stanca di subire tali angherie, la vittima ha trovato il coraggio di denunciare tutto permettendo ai militari di cogliere sul fatto i due malfattori.

Nella serata di ieri la vittima ha incontrato i suoi estorsori ed ha consegnato loro 150 euro. I due però non hanno fatto in tempo ad intascare l’ingiusto profitto che sono stati arrestati in flagranza di reato con l’accusa di estorsione. La donna è anche accusata di rapina: durante incontro ha infatti strappato dal collo della vittima una collana d’oro.

La coppia è stata quindi posta agli arresti domiciliari. Sono in corso ulteriori indagini per accertare se i due abbiano agito isolatamente o nell’ambito di un’organizzazione dedita a lucrare sulla tratta e lo sfruttamento di manodopera clandestina.

carabineri

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: