Giro di vite contro la pesca di frodo

Intensificati i controlli lungo la litoranea salentina per contrastare la pesca di frodo e soprattutto quella di ricci di mare particolarmente diffusa in questo periodo. Negli ultimi giorni gli agenti della Polizia di Stato ne hanno sequestrato e rigettato in mare oltre diecimila elevando contravvenzioni per un ammontare di circa 12 mila euro.
Gli ultimi sequestri nella serata di ieri in due distinte operazioni. Intorno alle 19.00 i poliziotti della Squadra Volante, durante i consueti servizi di controllo, hanno sorpreso nella zona di Lama un uomo di 43 anni originario della provincia leccese che, a bordo di una Ford Escort, trasportava circa 4200 ricci appena pescati. Qualche ora più tardi, intorno alle 22.00, gli Agenti della Squadra Nautica nel corso di specifici servizi di appostamento in zona “Lido Checca” hanno sorpreso un sub appena uscito dall’acqua con altri 3000 ricci di mare.
In entrambi i casi i ricci recuperati sono stati posti sotto sequestro e riversati immediatamente in mare. Alle due persone “colte sul fatto” sono state elevate sanzioni amministrative per complessivi 8.000 euro.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: