Ginosa. Servizio anticaporalato: denunciate due persone.

Servizi mirati a contrastare il fenomeno del caporalato e dell’intermediazione illecita di manodopera sono stati avviati in questi giorni scorsi dai Carabinieri.
Due persone sono state denunciate dai militari della Stazione di Marina di Ginosa che, coadiuvati da quelli di Ginosa, Castellaneta e Palagianello, hanno identificato ben 50 soggetti di nazionalità rumena, tutti braccianti agricoli, e controllato tre mezzi impiegati per il trasporto di terzi, due dei quali palesemente non in regola: oltre ad avere a bordo un numero di passeggeri superiore a quello consentito, erano tra l’altro privi di copertura assicurativa RCA e per di più, uno dei due, condotto da un italiano senza patente.
L’attività ha confermato le pessime condizioni personali dei braccianti agricoli che, come emerso, sembrerebbero costretti a lavorare nei campi con una retribuzione non regolare e ridotti a vivere in alloggi degradanti.
I conducenti dei due pulmini, un italiano di 45 anni e una donna rumena di 33, sono stati denunciati per intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro. I mezzi sono stati sequestrati e sottoposti a fermo amministrativo per le varie irregolarità riscontrate.
I controlli in tale settore continueranno anche nei prossimi giorni.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: